Cane a pelo corto ; una scelta più pratica

Categoria: Razze

Scegliere un cane, che sia un cane a pelo corto o lungo è sicuramente una delle migliori scelte che una persona possa fare nel corso della sua vita. L’affetto, l’amore e l’immensità delle emozioni che ti regalerà il tuo cane non le troverai in un nessun altro essere umano in tutta la tua vita.

Ma la scelta di un cane comporta l’analisi di tanti aspetti. Scegliere di far arricchire la propria vita facendosi accompagnare lungo il percorso da un animale domestico, non è una scelta da prendere così su due piedi.

È vero che il cane restituirà la tua cura verso di lui il quintuplo ma è anche vero che bisogna essere oggettivamente pronti a prendersi cura di un animale.

Tanti sono gli aspetti di cui tener conto, per esempio il tempo, devi sapere che il cane ha bisogno di affetto e quindi come lui c’è nella tua vita è giusto che anche tu ci sia nella sua e questo vuol dire prendersi cura della sua alimentazione ( che non vuol dire semplicemente dargli da mangiare ma cosa dargli), prendersi cura della sua salute e anche vedersi aumentare il tempo necessario per dedicarti alla casa, essendo comune a tutti che un cane in casa porta via più tempo per la cura della stessa.

Tra gli aspetti da considerare nella scelta del cane, che ovviamente fa rientrare in essa anche la scelta della razza, è l’aspetto del pelo.

Cane a pelo lungo o cane a pelo corto?

cane-a-pelo-corto

È importante fare un’analisi dei tipi di pelo del cane. I cani perdono pelo almeno quattro volte l’anno in quantitativi variabili rispetto alla stagione:infatti solo i cani a pelo ruvido non hanno mute.

Partiamo dai cani a pelo raso: la muta avviene quattro volte l’anno circa ed è un tipo di pelo facile da pulire e soprattutto  non richiede particolare dedizione.

Cane a pelo corto, è leggermente più lungo del pelo raso: anche qui la muta avviene circa quattro volte l’anno e anche questo pelo non richiede particolari accorgimenti ed è facile da pulire ed asciugare.

Pelo lungo e semi-lungo, la muta avviene circa quattro volte all’anno con l’aggiunta perdita del sottopelo, è la tipologia di pelo che richiede più dedizione e più impegno e richiede anche la spazzolatura giornaliera. Pelo lungo senza sottopelo:  questa è una tipologia di pelo che non prevede mute, ma anche questa tipologia richiede una spazzolatura giornaliera. Infine abbiamo il pelo ruvido: anche questo pelo non ha mute, ma è necessaria uno stripping ogni sei mesi circa.

Per chi non ha molto tempo il cane a pelo corto è la scelta più pratica

Il cane a pelo corto è ha una tipologia di pelo che richiede minori cure rispetto agli altri peli del cane. Oltre a questo, è più comodo per la pulizia dell’ambiente dove il cane vive, soprattutto per quelli  che sono destinati a vivere in casa.

La perdita del pelo, dovuta alle mute principalmente, ma anche a fattori ambientali e ormonali, porta con sé un aumento dell’impegno e quindi del tempo da dedicare alla pulizia dell’ambiente in cui l’animale vive. La mancata presenza del sottopelo nel cane a pelo corto è già di per sé un enorme vantaggio in termini di risparmio di tempo e impegno nella pulizia: inoltre il cane a pelo corto ha una tipologia di pelo più facile da pulire e anche da asciugare rispetto alle altre tipologie di pelo. Per prendersi cura del pelo corto ed evitare il disperdersi di peli nella casa, è anche sufficiente effettuare una buona tolettatura e spazzolatura.

Prendersi cura del pelo è importante

Prendersi cura del proprio cane significa anche prendersi cura del suo pelo e  questo vale sia per i cani a pelo lungo che per i cani a pelo corto. Il pelo del cane va tenuto in buone condizioni per svariati motivi, il primo fra tutti è il benessere del cane: infatti un pelo non curato e non spazzolato può trasformarsi in un nido per parassiti:per questo una buona spazzolatura permette di eliminare le cellule e i peli morti e consente una buona traspirazione della pelle.

Inoltre un pelo non curato può portare alla dermatite atopica, che consiste in una malattia della pelle simile a quella degli uomini, inoltre, si evita il formarsi di forfora e la perdita di pelo. I migliori modi per prendersi cura del pelo del cane a pelo corto sono la tolettatura periodica e la spazzolatura frequente.

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perdere le nostre news sul mondo del pet, iscriviti alla newsletter!